liberEsistenze

Artiste - profili

   

Caorlin

 

 

Teodolinda  CAORLIN

Frequenta l’Istituto d’Arte di Venezia dove si forma sotto la guida di Wanda Casaril. Già durante il corso di studi partecipa a Collettive d’arte presso la Fondazione Bevilacqua la Masa. Diplomatasi in Tessitura nel 1965, nel 1966 costituisce un atelier tessile che le offre l'opportunità di maturare un’intensa esperienza di progettazione e realizzazione e che costituirà un punto di partenza fondamentale per la ricerca successiva. Dal 1971 al 1979 i suoi interessi si rivolgono anche alla ricerca etnomusicologica; lavorando con l’Istituto Ernesto De Martino e con il Nuovo Canzoniere Veneto viene  a contatto con un prezioso e nascosto repertorio di canti e documenti della cultura orale veneta. Partecipa a numerosi concerti, interpretando canti della tradizione e composizioni contemporanee. Nello stesso periodo progetta e realizza arazzi, concentrandosi sui materiali che sceglie per la loro diversa visibilità in funzione della luce. In seguito il suo approccio privilegia i colori primari. Si rendono così visibili la trama e l'ordito che diventano parte significante dell’opera. Da una decina di anni si dedica all'indagine della figura umana, che appare come protagonista di rapporti, relazioni, riflessioni ed emozioni, simboli di passaggi esistenziali.Molti sono gli incontri e le esposizioni alle quali è invitata, in Italia e all'estero.  Nel 2012 il Museo di Palazzo Mocenigo le dedica una mostra personale. Vive e lavora a Venezia 

t.caorlin@gmail.com
www.teodolindacaorlin.it

Casaril

Wanda CASARIL

Nasce a Venezia nel 1933. Compie gli studi superiori all'Istituto Statale d'Arte e consegue nel 1953 il diploma di Magistero. Fin dal 1951 partecipa a mostre di pittura, grafica e tessitura. Dal 1953 al 1958 insegna arte tessile all'Istituto d'Arte di Venezia. Partecipa nel 1967 alla III Biennale internazionale de la tapisserie di Losanna e nel 1980 alla mostra "Presenza operativa della donna nella cultura artistica contemporanea” alla Bevilacqua La Masa, Venezia. Dal 1978 al 1981 collabora con un gruppo di ricerca progettuale e design di cui è cofondatrice. Dal 1985 si dedica esclusivamente alla Fiber Art e partecipa in Italia e all'estero a numerose mostre internazionali conseguendo il 1° premio all'International Cointest "Koinè" (Vicenza 1990) e all'International Prijs Hoppeland (Belgio 1993). Nel 2011 è invitata alla VI Bienal International de arte textil contemporaneo del Messico. Da diversi anni collabora con Oraworldmandala per un progetto di pace presso l’università gandhiana di Ahmedabad-India. Sue opere figurano in collezioni pubbliche e private. Vive e lavora a Venezia.

wanda@casaril.it

 

Florence FAVAL

E' nata a Losanna e cresciuta a Casablanca dove si è diplomata al Liceo Lyautey. Ha studiato letteratura e lingue all’Università di Ginevra e si è diplomata in scultura nel 1991 all’Accademia di Belle Arti di Ginevra, dove ha seguito poi un corso di perfezionamento in incisione. Dal 1992 al 1994, grazie a una borsa di studio per specializzarsi in stampa d’arte, ha seguito a Venezia gli insegnamenti dei maestri Riccardo Licata, Roberto Mazzetto, Franco Vecchiet, Vittorio Basaglia e vari  altri. Il suo lavoro d’artista spazia dalla scultura all’incisione e al libro d’artista. Dal 1992 ha allestito diverse mostre personali sia in Svizzera che in Italia.
Nel 2000 ha fondato a Venezia, insieme con Pierre Hornain, le “Éditions du Dromadaire”, una casa editrice che pubblica libri per l’infanzia, per la quale cura la creazione delle immagini. Nel 2009 ha aperto uno spazio aperto al pubblico dove si trovano i libri delle Editions du Dromadaire e le opere d’arte dei fondatori della casa editrice. Vive e lavora a Venezia dal 1992.

info@dromadaire.it
www.dromadaire.it

 

Arsine NAZARIAN

Nasce a Venezia. Dopo aver studiato a Roma, conclude il suo percorso di studi filosofici presso l’Università Ca' Foscari. Corre parallela agli studi umanistici la personale scoperta della terra, quasi a completare lo studio della filosofia e del pensiero razionale con un sentire/pensare materiale, o della materia, origine e tramite per la comunicazione di emozioni.
Dopo lo studio della ceramica nella sua forma più tradizionale, presso i maestri di Bassano del Grappa, e delle tecniche del raku, sceglie di utilizzare il grès, le terre semi-refrattarie e la porcellana, che consentono una più approfondita ricerca sulle forme, sulla sensualità della terra e sui processi chimici degli elementi minerali contenuti o applicati ad essa. La luce si innesta nel suo percorso come elemento naturale e necessario. Naturale nel senso che l'intenzione di scoprire nella terra la sua potenzialità aerea, rende inevitabile rivolgere attenzione alla dimensione dello spazio. La necessità invece nasce dalla specificità della materia. La luce permette alla porcellana, bianca e vetrosa, la scoperta di spessori, trasparenze, riflessi, granulometrie e densità. In questo gioco la terra non possiede più la caratteristica dell'oscurità, della pesantezza ma si schiude in una leggerezza aerea. Ha partecipato a diverse mostre personali e collettive in Italia e all'estero. Vive e lavora a Venezia.

naarsi@alice.it  3336703770

Pitacco

Giulia PITACCO

Nata a Portorose, si è diplomata in arte del tessuto presso l'Istituto d'Arte di Udine. E' stata insegnante di discipline artistiche. Si è dedicata alle tecniche di incisione e stampa d'arte approfondendone taluni aspetti in seminari sperimentali tenuti da maestri quali Riccardo Licata e Franco Vecchiet. Collabora con la stamperia d'arte “Bottega del Tintoretto” dove per vari anni ha tenuto i corsi di acquerello. Ha partecipato a mostre collettive in Italia e all'estero e allestito mostre personali. Il suo lavoro è il risultato di una meditazione sull'opera degli artisti delle correnti pittoriche informale e astrattismo lirico. La scelta della tecnica ad acquerello corrisponde alla ricerca di un processo di svelamento progressivo. I ripetuti passaggi di “velature”danno il tempo alle forme, attraverso la “luce del bianco”, di chiamarsi, ricomporsi e infine quietarsi in una giusta combinazione compositiva. Vive e lavora a Venezia.

Signorelli

Paola SIGNORELLI

Nasce a Verona. Intraprende studi artistici prima di trasferirsi a Venezia dove approfondisce lo studio della Storia dell'Arte e della Filosofia.
Insegnante di discipline artistiche e di Storia dell'arte, parallelamente all'attività didattica inizia a dedicarsi alla pratica pittorica sperimentando varie tecniche, pur rimanendo legata ad un vocabolario fortemente figurativo. Ciò che le interessa non è rappresentare la realtà degli oggetti, ma sottrarli alla loro quotidianità, cogliere nella loro solitudine esistenziale e nel loro enigmatico silenzio l'assenza dell'umano e insieme la sua traccia,  nello scorrere del tempo.
Ha esposto le sue opere in mostre sia personali che collettive,  in Italia e all'estero. Vive e lavora a Venezia.

paolasignorelli.mail@gmail.com
www.paolasignorelliart@blogspot.it,

Campesan ritratto

Sara Campesan

Nasce nel 1924 a Venezia-Mestre, dove ancora risiede.  Si diploma all’Accademia di Belle Arti con Bruno Saetti e inizia l’attività artistica nel 1950. Nel 1962, a Milano, conosce Bruno Munari con il quale stabilisce un duraturo rapporto, partecipando in seguito all’attività produttiva del Centro operativo Sincron di Brescia e alla fondazione di “Donnarte” a Roma. Crea strutture ottico-dinamiche, basate sull’interazione colore-luce-movimento. Nascono composizioni in cui le forme prevalenti sono il cerchio e la spirale, con effetti analoghi a quelli tipici delle sperimentazioni cinetiche. Seguirà poi la serie delle Composizioni modulari e le Sculture girevoli. Nel 1978 fonda a Mestre Verifica 8+1, centro di documentazione ed informazione che per trent’anni presenterà mostre di artisti impegnati nella ricerca di nuovi linguaggi. Nel 1971 fanno la loro comparsa i racconti grafico-ottico-dinamici dei libri-oggetto, tra i quali – nel 1987 – pubblica Virginia Woolf. Itinerario (bio)grafico (Eidos editrice), particolarmente importante per l’analisi delle problematiche femminili sull’arte.
Intensa l’attività espositiva. Tra le mostre più recenti: VENEZIA PARLA Sguardo agli artisti veneziani 1960-2012 ; Sara Campesan / Ben Ormenese, Treviso, 2010-2011 ; Venezia salva. Omaggio a Simone Weil nel centenario della nascita, Mirano (Ve), 2010 ; Sara Campesan, Portogruaro, 2007.

Studio: via Mazzini, 5  Mestre (Ve)
Tel. 041 962233

 

Giusi Naletto

Nasce in Friuli nel 1941. È professoressa dell’Università “Ca’ Foscari” di Venezia fino al 1997. Lasciato l’insegnamento, frequenta i corsi di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, dove si diploma nel 2003.
Negli anni Settanta avvicina le tecniche calcografiche presso la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia. Nei primi anni Novanta segue corsi di disegno, pittura, acquerello, xilografia e s’iscrive alla Scuola Libera del Nudo.
Dopo il diploma di Accademia, approfondisce le tecniche calcografiche sperimentali e tradizionali con i Maestri del gruppo internazionale “Atelier Aperto”, di cui da qualche anno fa parte.
Espone in mostre collettive e personali in Italia e all’estero.

giusi.naletto@gmail.com

Seidman

Sarah Seidmann

Nata nel 1948, studia all’Istituto Statale d’Arte di Venezia. Compie alcuni viaggi/ soggiorno studio a Toulouse e Parigi in Francia, in Austria e a Praga. Partecipa a numerose esposizioni, vincendo premi ed una borsa di studio in Belgio. Nel 1984 soggiorna per sei mesi a New York. È invitata a simposi e mostre internazionali  in Austria, Germania, Svizzera, repubblica Ceca, Slovacchia, Israele e U.S.A. Attualmente vive e lavora in Italia, a Treviso.
Tra le esposizioni più recenti: Sarah Seidmann, Oasi di Cervara, Quinto di Treviso, 2007 ; Personale alla Galleria Comunale d’Arte Contemporanea ai Molini, Portogruaro, 2008 ; Sarah Seidmann, Istituto Romeno di cultura e Ricerca umanistica, Palazzo Correr, Venezia, 2008; Galleria Flavio Stocco, Castelfranco Veneto, 2013.

Studio: via Toniolo, 46 – 31100 Treviso

sarah.seidmann@libero.it

Tanasecu

Rodica Tanasescu

E' nata in Romania, ma vive e lavora a Venezia-Mestre. Si è laureata presso l’Istituto di Arti Plastiche di Bucarest con specializzazione in pittura monumentale. Ha frequentato il IX e X corso alla Scuola Internazionale di Grafica e all’U.I.A. a Venezia. Ha partecipato a varie mostre collettive e personali. Tra queste ultime, ha esposto a Mestre e a Venezia, a Bologna e a Pesaro; all’estero a Bucarest, Primosten, in Lussemburgo e a Villach. Nel 1989 ha ottenuto il Primo premio per la scultura in vetro alla 3° edizione del Premio Murano.
Del 2010 è l’esposizione al Circolo Artistico di Venezia, Palazzo delle Prigioni.

Studio: via Felisati, 100  Mestre (Ve)      

carole catelain

catelain

Carole Catelain

Laureata in psicologia, titolare di un  Maîtrise en Arts e di un Master  Arts spécialité Danse presso l'Università di Paris VIII, è danzatrice, coreografa, insegnante di danza.
Nella su formazione ha assorbito le tradizioni delle danza moderna, sia americana che espressionista di Laban e Mary Wigman, che ha indagato anche la cultura orientale per superare il formalismo della danza classica e poter trovare nuove fonti per il movimento. seguendo l'insegnamento  del suo maestro Jerôme Andrews,  mette  l’esperienza  in primo piano, in modo da aprire ognuno ad un lavoro sottile che lo possa avvicinare al suo sentire, all’artista potenziale che è in sé. Non esiste un corpo senza una soggettività per viverlo. Esperienza sempre nuova, da riprendere di generazione in generazione per non fermarsi mai nell’imitazione.
Ha lavorato dieci anni a Venezia, insegnando danza a bambini e adulti. Ha realizzato spettacoli e laboratori in collaborazione con il Centro Teatrale di Ricerca e il Centro Donna. Tra questi: Rituale per Cassandra, da Christa Wolf, CTR 1990; Dans les nuages, con proiezioni di immagini di M.T. Sega, CTR 1990; Creare con l'arte, Campo S. Silvestro 1990; Venezia madre d'acqua, CTR 1991; La città delle dame di Christine de Pizan, laboratorio con alunne dell'Istituto Stefanini di Mestre   2000. Attualmente vive e lavora vicino a Parigi.

site : http://catelain.danse.free.fr

Article de présentation                                        Presentazione di MT Sega